EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Bagno Vignoni e’ un borgo unico in Italia: al posto della tradizionale piazza centrale sorge una enorme vasca d’acqua calda che sgorga da una fonte sotterranea di origine vulcanica. Queste acque termali venivano usate già in epoca romana, ma il “Bagno” e le abitazioni intorno passarono nel XV secolo dalla famiglia Salimbeni al comune di Siena. Intorno alla grande vasca rettangolare vennero costruite abitazioni e locande e poi la chiesa di san Giovanni Battista. Dalla vasca le acque raggiungevano le terme e poi andavano ad alimentare una serie di mulini, il parco dei Mulini, disposto sul ciglio degradante verso il fiume.

 

Leggenda vuole che Caterina da Siena abbia soggiornato più volte a Bagno Vignoni, portata dalla madre che intendeva dissuaderla dal proposito di farsi suora. La fortuna delle terme già’ in quel periodo e’ attestata dalle frequentazioni di personaggi illustri come Lorenzo il Magnifico e papa Pio II Piccolomini.

 

Meno illustri, ma numerosissimi, i pellegrini che percorrevano la via Francigena per andare a Roma. Proprio per far fronte alle esigenze dei viaggiatori nel 1592 furono concesse dal Granduca alla Alberighi le gabelle dei bagni con l’obbligo di provvedere alla manutenzione. Sette anni dopo l’accordo divenne perpetuo, con l’obbligo di garantire al Bagno una panetteria, una osteria, una macelleria e il personale necessario per le cure termali. Per la vuotatura annuale della vasca, ogni maggio, veniva concesso di avvalersi degli abitanti della Val d’Orcia.

 

Nel secolo successivo il Granduca Cosimo III infeudo’ San Quirico d’Orcia e Bagno Vignoni al cardinale Flavio Chigi. Così le terme, tre mulini, le otto case intorno alla vasca, l’osteria e le altre locande passarono alla famiglia Chigi, ai cui discendenti in parte tuttora appartengono. La struttura del borgo e’ rimasta immutata nel tempo, con la cornice di case intorno alle acque fumanti della vasca che la sera creano un’atmosfera quasi irreale.

 

Le acque termali di Bagno Vignoni sgorgano ad una temperatura di circa 49 gradi , hanno proprietà bicarbonato-solfato-alcalino terrose e sono utilizzate nella cura e prevenzione di numerose patologie.

 

Sulla Cassia immediatamente a Sud di san Quirico d’Orcia, Bagno Vignoni e’ al centro della val d’Orcia, a pochi chilometri da Pienza e a 50 chilometri da Siena. Da Roma ci si arriva in due ore di auto.